“L’arredamento della nostra casa diventa il teatro della vita privata, quella scena dove ogni stanza permette il cambiamento, la dinamica degli atteggiamenti e delle situazioni: è la casa palcoscenico.”

 

Alessandro Mendini, Progetto Infelice, 1983

 
 

Nel bel mezzo della costruzione di una casa o di una ristrutturazione, può capitare di sottovalutare l’importanza delle porte interne o di dedicarci poca attenzione. Ma le porte sono veri e propri pezzi di design, che influenzano profondamente lo stile di tutta la casa. Ecco alcuni consigli per chi deve scegliere o cambiare le porte interne.

Organizzatevi in tempo.

Un errore da non commettere è quello di lasciare la scelta delle porte per ultima, dopo tutti gli altri interventi di progettazione o ristrutturazione. Può sembrare che, una volta predefiniti i fori, la scelta della porta sia solo un fattore estetico. Ma non è così: è bene scegliere le porte interne fin dall’inizio, per fare in modo che le dimensioni e la tipologia di apertura siano adeguate per un certo ambiente e che le finiture rispettino lo stile della casa. Meglio decidere in anticipo, che dover intervenire di nuovo a lavoro finito per fare modifiche o adattamenti.

Informatevi sulle tipologie.

Quando avrete focalizzato lo stile che volete dare alle vostre porte dovete approfondire un altro aspetto : le tipologie. Siete assolutamente certi di conoscere bene tutte le tipologie di porte esistenti? Se pensate che esistano solo le porte battenti e le scorrevoli, sappiate che non è così: battenti a filo muro, scorrevoli esterne o interne, con meccanismo a vista o a scomparsa e, ancora, porte a pacchetto o pieghevoli, vetrate o senza, con intarsi o meno ecc ecc. Assicuratevi di conoscere tutte le opzioni esistenti e le loro caratteristiche prima di scegliere quali porte installare, valutando l’ambiente e il suo utilizzo.

Prendete bene le misure

Arrivati a questo punto le vostre idee sono chiare, per passare alla fase successiva abbiamo bisogno delle dimensioni reali della porta. Può sembrare un consiglio banale e scontato, ma capita fin troppo spesso che non si tenga in considerazione l’ ingombro della porta quando si progetta una casa o un appartamento. Per prima cosa, è bene tenere presente quali ambienti farà comunicare tra loro la porta e su quale parete andrà collocata, in modo da ottenere un risultato esteticamente proporzionato ma anche funzionale. Inoltre, non dimenticatevi dell’arredo e degli elettrodomestici. Se commettete l’errore di fare una porta troppo piccola in cucina o in bagno, pezzi ingombranti come il frigorifero o la vasca potrebbero non passare e a quel punto le soluzioni non sono molte: rinunciare al pezzo d’arredo o abbattere il muro!

 

Qualche consiglio: 

Il rilievo delle misura per le porte interne è molto semplice. Il modo migliore di prendere le misure con precisione è quello di  togliere i coprifili delle vecchie porte e misurare la larghezza da falso telaio a falso telaio (cioè la fascia di legno posta sotto il coprifilo).

L’altezza deve essere presa dal pavimento al falso telaio.

In questo modo si rilevano le misure di massimo ingombro.

Il passo successo è togliere dalle misure di massimo ingombro 10 cm per la larghezza e 5 per l’altezza: così avrete la misura finale della vostra porta.

Per ultima cosa,  bisogna prendere lo spessore del muro e se ci sono delle le piastrelle (es. in bagno o cucina) queste devono essere considerate nella misura ( c’è comunque una tolleranza di 2 cm in ogni caso).

Coordinate lo stile

Come abbiamo detto fin dall’inizio, le porte sono elementi di design. Per questo le varianti nello stile e nelle finiture sono tantissime e potremmo essere tentati di scegliere una porta che ci affascina senza tener conto del resto della casa. Il colore delle pareti, il materiale dei pavimenti, il design dei mobili: sono tutti elementi che si troveranno poi a dialogare con le porte interne ed è bene che il risultato sia coerente e armonioso.

Fatevi consigliare da un esperto

Da quanto visto fin qui, è chiaro che scegliere le porte di casa non è sempre semplice. Se siete in dubbio sul tipo di porta o sulle finiture, rivolgetevi ad un esperto che sappia consigliarvi le soluzioni migliori per i vostri spazi e le vostre esigenze, e vi affiancherà nella realizzazione. Un’ultimo dettaglio utile, sappiamo che molti di voi sono bravi nel fai da te, ma le porte sono da maneggiare con cura e se siete insicuri allora meglio rivolgersi ad un professionista che ve le poserà a regola d’arte.

Hai bisogno di una mano? Io sono qui per questo, per consigliarti e aiutarti nella realizzazione dei tuoi progetti o per crearne uno tutto nuovo.

Vieni a trovarmi in azienda, ti farò vedere e toccare con mano la nostra collezione di porte in esposizione, e ti racconterò le loro caratteristiche affinché si sposino con le tue esigenze.

Spero di averti dato qualche suggerimento utile, 

a presto. 

se vuoi avere qualche idea in anticipo continua a guardare qui >>https://mecburelli.com/porte/

Giulia

Consulenza, progettazione, arredo, F.lli Burelli

TROVACI

Info Contatto

Dove siamo

MECSTORE – F.lli Burelli di Burelli Paolo & Rino S.A.S.

33034 Fagagna UD – Via Udine, 134

}

Orari Negozio

Dom: Chiuso
Lun:  07:30/12:00 – 13:30/18:00
Mar:  07:30/12:00 – 13:30/18:00
Mer:  07:30/12:00 – 13:30/18:00
Gio:   07:30/12:00 – 13:30/18:00
Ven:   07:30/12:00 – 13:30/18:00
Sab:   08:00/12:00

v

Mettiti in contatto

segreterìa

+39 0432 800727

flli-burelli-logo-520x190

Iscrizione alla Newsletter dei F.lli Burelli MECSTORE

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime notizie e aggiornamenti dal nostro team.

Grazie, la tua richiesta di iscrizione ha avuto successo!

Pin It on Pinterest